Termocamera Fluke: serie, modelli e costi

termocamera FlukeIn una termocamera è essenziale che vengano messe adeguatamente a fuoco le immagini, così da renderle davvero nitide. Ciò è più facile a dirsi che a farsi, visto che certi modelli dimostrano di essere piuttosto inadeguati. Non però la termocamera Fluke. Di cui avremo modo di conoscere le serie , i modelli specifici e i prezzi.

Fluke termocamera: prezzi dei modelli migliori

Attenzioniamo adesso i prezzi delle migliori termocamere Fluke. Ovviamente si tratta dei modelli migliori secondo noi. Poi, ognuno, in base alle proprie esigenze potrà avere altre preferenze diverse.
Nei riquadri in basso ecco i costi dei tre prodotti scelti.

Tra l’altro, se le offerte sono ancora valide, le tre termocamere Fluke potresti acquistarle ad un costo minore rispetto a quello di listino.

 
Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 15:48

Termocamere Fluke serie Performance: i modelli “base”

I modelli della serie Performance sono dotati di un innovativo sistema Ir-Optiflex che riesce a mettere automaticamente a fuoco le immagini anche a distanza di 1,2 metri. Per le distanze inferiori è possibile impostare la regolazione manuale. Modalità manuale che, tra l’altro, si attiva con un solo dito.
Tra le altre caratteristiche segnaliamo pure il sistema Ir-PhotoNote così da tenere traccia delle posizioni di ispezione, aggiungendo informazioni per noi importanti. O ancora: è possibile pure registrare dei video in modalità focale sia a luce invisibile che a infrarossi.
Identificare i problemi è ancora più facilmente grazie alla bussola a 8 punti cardinali.

Tutte queste innovazioni sono presenti però solo nei modelli più avanzati della serie, ovvero il Fluke Ti110 e il Fluke Ti125.
E cosa differenzia questi due modelli?
Il Fluke ti125 vanta una gamma di misura superiore, che va da -20 a 350°C, il Ti110 fino a 250°C. In più usufruiremo di indicatori dei punti caldi e freddi da noi selezionabili.
Per il resto dal punto di vista tecnico sono due prodotti assolutamente identici.

Termocamere Fluke Serie Professional: i modelli “intermedi”

Con le termocamere della serie Professional Fluke saliamo decisamente più gradini lasciando abbastanza distanti i modelli Performance. E purtroppo li saliamo anche dal punto di vista economico.
Segnaliamo che tutti i modelli della linea hanno in comune il sistema di messa a fuoco automatico LaserSharp ottimizzato. Invece adesso scopriremo i singoli vantaggi e le differenze tra le tre termocamere Fluke Professional. 

Fluke Ti200: misure fino a 650°C

Range di misura che va da -20 a 650°C con rilevatore da 200 x 150 px. Termocamera che appartiene all’era “Fluke Connect”, ovvero è in grado di interagire con altri dispositivi. Ad esempio puoi condividere i dati rilevati sul tuo cellulare (scaricando l’apposita App Fluke Connect) così da analizzare meglio i valori misurati. Sfruttando anche tutti gli altri vantaggi e le funzioni offerte dall’applicazione. 
Segnaliamo pure come sia possibile trasferire le immagini senza bisogno di cavi. E, soprattutto, dopo aver magari creato il tuo report personalizzato, potrai inviarlo ai tuoi colleghi per un’analisi di gruppo senza che loro siano davvero lì con te.

L’ulteriore beneficio a disposizione con il Fluke Ti200 è la nuova tecnologia Ir-Fusion. Ovvero? Permette di eseguire 5 modalità di visualizzazione. Nello specifico le modalità sono:

  • Solo visibile.
  • Solo ad infrarossi.
  • Immagine nell’immagine: così da facilitare l’identificazione delle anomalie termiche.
  • Alfa: per combinare le immagini infrarossi a quelle visibili favorendo l’individuazione di eventuali problemi.
  • Allarme Ir/visibile: così da visualizzare solo le temperature superiori o inferiori  o magari comprese in uno specifico intervallo. Tali temperature si riferiscono ad immagini a infrarossi, mentre il resto sarà un’immagine a luce visibile. 

E se dopo aver letto le novità introdotte da questa termocamera Fluke, sei incuriosito e vuoi scoprire quanto costa, clicca qui.

Fluke Ti300: registra i video

Tra la termocamera Fluke ti200 e la Fluke Ti300 sostanzialmente cambia che, con quest’ultimo modello, possiamo pure registrare video. E disponiamo di un rilevatore dai pixel maggiori, 240 x 180.
Per saperne ancora di più e scoprire il prezzo del Fluke Ti300, puoi cliccare qui e visitare il sito dove potresti pure acquistarlo (se ancora disponibile).

Fluke Ti400: misure fino a 1200°C 

Arriviamo alla termocamera Professional top (per il momento). Vanta un range di misura superiore, fino a ben 1200°C. Rilevatore di 320 x 240 px ed è uno strumento più facile da utilizzare. Grazie ad un’interfaccia migliorata e con display touchscreen ad alta risoluzione. Modello che quindi, essendo il migliore della serie, è anche il più costoso [vedi qui il prezzo].

Termocamere Fluke Tix Expert: i modelli top

Con la termocamera Fluke Expert si va incontro alla serie top di questo brand. Prodotti adatti solo a scopo professionale con una qualità delle immagini davvero eccellente. Con una risoluzione a dir poco incredibile. Infatti. un’immagine da 320 x 240 potrai visualizzarla in 640 x 480 px. Rispetto ai comuni modelli siamo arrivati ad una risoluzione che è 4 volte più grande. E con la funzione Super Resolution le immagini saranno nitidissime.
Naturalmente sono presenti tutti i vantaggi dovuti alla Fluke Connect e potrai optare tra due differenti modelli.

  • Fluke Tix520: il modello “base” della linea, anche se definirlo “base” è davvero un’utopia, ma rispetto al 560 è un prodotto con caratteristiche leggermente minori e dal costo minore [vedi qui il prezzo].
  • Fluke Tix560: con tale termocamera a infrarossi potrai contare sulla funzione Edge Sharp che serve per delineare l’immagine quando usiamo la tecnologia Ir-Fusion (di cui abbiamo parlato in precedenza). Il range di misura è maggiore (fino a 1200°C rispetto al massimo di 850° del Fluke tix520). Modello che può essere controllato a distanza e lo zoom può arrivare anche fino a 8x (con il modello Tix520 al massimo 4x).Per tali motivi il Fluke Tix560 costa di più.