Fluke 177: visibilità ottima in ogni circostanza

Fluke 177Sei alla ricerca di un multimetro che ti permetta di individuare la maggior parte dei guasti elettrici ed elettromeccanici? E anche i guasti relativi agli impianti di ventilazione e di riscaldamento?
Allora avrai trovato interessante anche il Fluke 175, ma c’è una differenza importante tra il modello 175 e il multimetro Fluke 177 di questa recensione. Differenza fin troppo sottovalutata nella sua semplicità, e ci riferiamo allo schermo retroilluminato.

Non ci sono altre diversità tra i due modelli, sono identici in tutto tranne per la retroilluminazione. E non è un dettaglio da poco, poiché avere la possibilità in ogni circostanza di visualizzare in modo chiaro cosa c’è scritto sul display, è assolutamente un vantaggio prezioso. Se però reputi questo beneficio inutile o comunque non importante per te, allora possiamo consigliarti di non acquistare il 177, bensì di optare per il Fluke 175 (leggermente meno costoso).

Se invece sei già interessato all’acquisto del multimetro Fluke 177, allora puoi approfittare di questa offerta.

 
Multimetro Fluke 177

Multimetro Fluke 177

Spedizione Gratuita
296,00
15 nuovi da €295,00
Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2019 14:23

Multimetro Fluke 177: scopriamo nel dettaglio cosa puoi fare!

Il multimetro digitale Fluke 177 vanta quindi un beneficio in più rispetto al 175, e come il suo predecessore permette all’utilizzatore finale di svolgere più operazioni. Potrai ad esempio misurare senza problemi anche i carichi non lineari (grazie alle misure a vero valore RMS), potrai misurare la tensione sia in DC che in CA. ed effettuare test di diodi e continuità (con apposita segnalazione acustica). Ed ancora puoi misurare la resistenza, la frequenza e la capacità.
Insomma, tutto ciò che di fondamentale devi rilevare in un impianto elettrico o elettromeccanico, potrai tranquillamente rivelarlo.
Dopo aver visto quante cose permette di misurare, scopriamo tutte le caratteristiche di questo multimetro Fluke:

  • Risoluzione del display: 6000 punti.
  • Barra analogica a 33 segmenti.
  • Selezione gamma automatica e manuale.
  • Avviso tensione pericolosa: se si superano i 30 V.
  • Modalità registrazione: minima, massima e media.
  • Semplice sostituzione batterie e fusibili: poiché non sussiste la necessità di aprire completamente la custodia.
  • Mantenimento del valore misurato: sia automatico che manuale.
  • Indicatore di batteria: così saprai quando sta per scaricarsi (tra l’altro grazie alla modalità Sleep eviti che la batteria si scarichi in fretta).
  • Tensione DC: portata 1000 V – risoluzione – 0,1 V – precisione ± (0,09% + 2).
  • Tensione AC: portata 1000 V – risoluzione – 0,1 V – precisione ± (1,0% + 3).
  • Corrente DC: portata 10 A – risoluzione 0,01 A – precisione ± (1,0% + 3).
  • Corrente AC: portata 10 A – risoluzione 0,01 A – precisione ± (1,5% + 3).
  • Resistenza: portata 50 MΩ – risoluzione 0,1 Ω – precisione ± (0,9% + 1).
  • Capacità: portata 10000 μF – risoluzione 1 nF – precisione ± (1,2% + 2).
  • Frequenza: portata 100 kHz – risoluzione 0,01 Hz – precisione ± (0,1% + 1).

Multimetro digitale 177 Fluke: prezzo e opinione finale

Perché preferire il Multimetro Fluke 177 ad altri modelli digitali?
Beh, di certo uno dei motivi principali sta nelle diverse funzioni disponibili che ne fanno uno degli strumenti migliori appartenenti ad una fascia di prezzo media. E poi continuiamo a ricordare come il display retroilluminato sia un “dettaglio” che fa la differenza tra la praticità di utilizzo di un prodotto ed un altro.
E se il Fluke 177 è ciò che cerchi, ti invitiamo a valutare qui prezzo e disponibilità. Tuttavia, se questo strumento non ti convince del tutto, allora potresti optare per il successivo Fluke 179 che permette anche di misurare la temperatura..