Alesametro: scopri come è semplice misurare i fori

alesametroDevi misurare i fori?
Lo strumento che fa per te è l’alesametro, anche detto passimetro o alesometro. Ci riferiamo ad uno strumento di misura che permette di rilevare la conicità e il diametro interno dei fori circolari.
L’alesametro nella sua forma più classica è composto da un’impugnatura, alla quale vengono assemblate delle aste (dalla misura differente) fino a quando non si raggiunge la dimensione da controllare.
Nella sua forma più innovativa i contatti di misura sono tutti all’interno di un cilindro. Questo modello è chiamato alesometro a tampone di guida.
Dopo questa iniziale descrizione dell’alesometro, in questa pagina andremo a scoprire pure le caratteristiche per la scelta di un buon passimetro.

 

Passimetro: utilizzo con comparatore o trasduttore

L’alesametro viene utilizzato a seconda dei casi o con un comparatore o con un trasduttore.
Nel primo caso il comparatore (strumento usato per le misurazioni di spostamento lineare) è vincolato ad un sistema di leva ed aste che è in grado di collegare il movimento del’asta del comparatore a quello perpendicolare dei tastatori (compongono il rugosimetro, che è uno strumento ideato per misurare le micro irregolarità di una superficie). Si possono utilizzare dei comparatori digitali o analogici con risoluzioni al centesimo o al millesimo di millimetro.
Se sei interessato all’acquisto di un passimetro con comparatore, abbiamo selezionato alcune offerte trovate in rete. Clicca qui e scoprile.
Per misurazioni più precise e per una disposizione più sistematica dei dati (grazie al collegamento ad un visualizzatore o al pc)  si può abbinare il trasduttore al posto del comparatore.

 

Alesametro digitale

Come specificato in precedenza, l’alesometro può disporre di comparatori analogici e digitali.
Qual è la differenza?
I modelli digitali permettono una visualizzazione dei dati più chiara e immediata grazie alla presenza del display lcd. In alcuni strumenti lo schermo è anche retroilluminato quindi è visibile pure al buio.
Qui puoi scoprire le offerte che abbiamo trovato sul web.

 

Alesometro professionale: le caratteristiche che deve avere!

Un alesometro professionale deve avere una meccanica di scorrimento fluida e allo stesso tempo costante, in modo da agevolarne l’utilizzo. Deve possedere un’ottima resistenza all’usura, per questo è importante il materiale (meglio se acciaio temprato o metallo). L’impugnatura deve essere realizzata con dei materiali isolanti. Deve essere assente o perlomeno ridotta l’isteresi al momento della taratura.
Cos’è l’isteresi?
L’isteresi è l’incapacità di un sistema di reagire prontamente alle sollecitazioni.
Tra i migliori alesametri professionali consigliamo Sog A6-10. Per scoprire il prezzo e le disponibilità, clicca qui.

 

Alesametro: prezzo

Dopo aver visto a cosa serve un alesametro non ci resta che valutare un ultimo aspetto. Ci riferiamo al prezzo.
Quanto costa un alesometro?
Il prezzo di questo strumento di misura non è molto elevato, anche se dipende pure dal modello scelto. Ad esempio i modelli digitali e quindi più innovativi presentano un prezzo d’acquisto superiore rispetto ai tradizionali alesametri.
In basso ti riproponiamo i migliori modelli che abbiamo personalmente scelto e che, grazie alle relative offerte, ti consentiranno di risparmiare.

Adesso però vogliamo mostrarti i migliori 3 alesametri in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte sono ancora attive.

 

Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2019 15:10